Sentiti a casa!

Sto cercando...

Cos'è Feel At Home?

La Puglia è conosciuta in tutta Europa per la calda accoglienza che la gente del posto riesce a fornire all’ospite.

Non a caso il detto popolare “A baar nsciun ie frastiir” (A Bari nessuno è straniero) è molto popolare a Bari e in tutta la Puglia. Tale proverbio può essere considerato la sintesi estrema del progetto “Feel at Home”.

L’obiettivo è, infatti, quello di costruire una piattaforma sociale e tecnologica che faccia sentire ogni ospite (turista, …) a casa: in altre parole, una piattaforma che consenta il contatto, l’esperienza, l’incontro fra i locali (residenti) e i numerosi ospiti che visitano il nostro territorio, nello specifico l’area di Martina Franca.

Caratteristica del progetto è la sua dimensione etica che consiste nel coinvolgere la comunità del posto che mette insieme le proprie energie per far vivere il territorio – proponendo al visitatore esperienze autentiche e talvolta inedite – e innesca, quasi inconsapevolmente, processi virtuosi di nuova socialità e partecipazione attiva che, grazie ai molteplici strumenti innovativi che in questo periodo storico sono messi a disposizione della società, diventano un’opportunità concreta per i visitatori.

Nell’area di Martina Franca è stato effettuato un primo censimento di persone disponibili ad offrire, su base volontaria, conoscenza – degli aspetti tipici del territorio (tradizioni, cibo, fauna, flora, cultura, …) – e assistenza – per necessità (medici che parlano la lingua dell’ospite, …) – e oltre 50 “locali” hanno già aderito al progetto.

L’intervento è cofinanziato nell’ambito del POR Puglia FESR-FSE 2014-2020 – Sub-Azione 1.4.B BANDO INNOLABS “Sostegno alla creazione di soluzioni innovative finalizzate a specifici problemi di rilevanza sociale” – PROGETTO Feel at Home cod. UIKTJF3.

Obiettivi Generali

“Feel at Home” intende supportare l’ospite favorendone l’interazione con privati, comunità locali e piccoli operatori economici in un ambiente di semplice utilizzo che permette la nascita e lo sviluppo di rapporti di fiducia fra persone che arrivano in un posto nuovo senza conoscerne le peculiarità e coloro che possono aiutarle, anche in situazioni di emergenza, con suggerimenti e/o servizi.

“Feel at Home” promuove la partecipazione della comunità locale per creare una forma di sviluppo turistico sostenibile, volta a creare dei benefici in loco – valorizzazione delle tradizioni e della cultura locale, conservazione dei beni paesaggistici, ecc. -. Una valida alternativa di destination management, in cui i residenti contribuiscono a creare la strategia di sviluppo turistico, anziché subirne gli effetti.

Come Funziona?

La modalità di interazione è semplice e intuitiva (user-friendly) e in parte rispecchia il paradigma dell’interazione dei social network.

Attraverso un’applicazione mobile (APP), l’ospite si iscrive gratuitamente alla piattaforma “Feel at Home” e compila il proprio profilo, necessario per capire gli interessi dello stesso.

In prima battuta, il sistema usa le informazioni del profilo dell’ospite per selezionare un set di locali (privati, professionisti, associazioni, piccoli soggetti economici, servizi di pubblica utilità, …) che offrono servizi e/o suggerimenti che possa corrispondere agli interessi e/o bisogni espressi. Tale suggerimento viene proposto come forma di interazione veloce e immediata per cercare di prevedere cosa può essere utile per l’ospite.

In alternativa, l’ospite può effettuare una domanda esplicita in linguaggio naturale al sistema o navigare la lista dei locali iscritti alla piattaforma e suddivisi per macro categorie tematiche. In tutti i casi, il risultato proposto all’ospite è una lista di soggetti che può soddisfare le proprie necessità e con i quali può decidere di mettersi in contatto.

Per ogni locale vi è una descrizione, una lista di competenze, la modalità di contatto che predilige, le lingue parlate e il suo rating (reputazionale).

L’identità dei soggetti, locale ed ospite, viene validata attraverso un opportuno processo a stadi, in modo da garantire ai soggetti solo contatti con “identità” certificate. L’ospite può così scegliere autonomamente con chi mettersi in contatto aprendo una conversazione con uno o più locali scelti ed esprimendo il proprio bisogno e i tempi entro cui esso deve essere soddisfatto. Il locale può accettare o rifiutare la richiesta di contatto che viene così gestita autonomamente fra i due soggetti coinvolti.

Il suggerimento fornito dal locale può, in alcuni casi, sfociare in transazioni commerciali tra le parti. Tali transazioni non vengono gestite dalla piattaforma, salvo che non faccia parte del catalogo di ‘esperienze’ gestito dalla piattaforma.

Al termine del contatto, entrambi i soggetti sono invitati a lasciare un feedback riguardante la qualità dell’interazione avvenuta.

Eventi

“Feel at Home” si ispira e si configura come un Laboratorio di Comunità permanente con l’obiettivo di innescare e alimentare un circuito virtuoso di apprendimento reciproco con la Comunità.

In tale contesto, molteplici sono gli incontri divulgativi in corso di svolgimento con i cittadini locali, le associazioni e gli enti pubblici in ambito turistico e culturale, i piccoli operatori economici e professionisti presenti a Martina Franca per condividere visione e valori di “Feel at Home”.

Sono state raccolte le informazioni da parte degli interessanti riguardanti i loro interessi e impressioni su “Feel at Home”, oltre che le generalità e i contatti dei soggetti che sono stati poi ricontattati per le fasi successive.

Sono organizzati altri incontri, durante i quali i partecipanti sono stati stimolati a raccontare liberamente le loro esperienze passate e idee circa la propria area di interesse – posizionate poi nelle liste dei suggerimenti verso l’ospite.

Categorie più popolari

Strutture Ricettive

Natura

Souvenir

Gastronomia

Cultura&Città